RSS

Paraguay: Il secondo colpo di stato di Obama in America Latina

26 Giu

di: Shamus Cooke – 25 giugno 2012

Il recente golpe contro il presidente democraticamente eletto del Paraguay non è solo un colpo alla democrazia, ma un attacco contro la popolazione lavoratrice e i poveri che hanno sostenuto e portato alla vittoria il presidente Fernando Lugo, che essi vedono come un baluardo contro l’elite benestante che ha già dominato il paese per decenni.

I media mainstream e i politici statunitensi non stanno definendo gli eventi in Paraguay come un colpo di stato, dal momento che il presidente è stato “legalmente messo sotto accusa” dal Congresso del Paraguay dominato dall’elitè. Ma, come spiega l’economista Mark Weisbrot sul Guardian:

“Il Congresso del Paraguay sta cercando di spodestare il Presidente Fernando Lugo per mezzo di un procedimento di impeachment, per il quale gli sono state date meno di 24 ore per prepararsi e solo due ore per presentare una difesa.

Sembra che la decisione di condannarlo sia già stata scritta … La causa principale per metterlo sotto accusa è stato uno scontro armato tra i contadini che lottano per il diritto alla terra e i poliziotti … Ma questo scontro violento è stato solo un pretesto, in quanto è chiaro che il Presidente non aveva alcuna responsabilità per quanto accaduto. Né gli oppositori di Lugo hanno presentato alcuna prova per le loro accuse nel “processo” di oggi. Il Presidente Lugo ha proposto un’inchiesta sulla vicenda, l’opposizione non era interessata, preferendo i loro procedimenti giudiziari truccati “.

Qual è stata la vera ragione della destra del Senato del Paraguay di voler espellere il loro Presidente democraticamente eletto? Un altro articolo dal Guardian chiarisce questo punto:

“Il Presidente è stato anche messo sotto processo per altre quattro accuse: di aver impropriamente permesso ai partiti di sinistra, nel 2009, di tenere una riunione politica in una base militare, che permise a circa 3.000 abusivi [contadini senza terra] di invadere illegalmente una grande azienda brasiliana di semi di soia; che il suo governo non è riuscito a catturare i membri del gruppo guerrigliero [di sinistra] dell’Esercito Popolare del Paraguay … e di aver firmato un protocollo internazionale [di sinistra] senza correttamente presentare la proposta al Congresso per l’approvazione. “

L’articolo aggiunge che gli ex alleati politici del Presidente erano “… sconvolti dopo che il Presidente aveva consegnato la maggioranza delle cariche ministeriali agli alleati di sinistra e la minoranza ai moderati … La spaccatura politica era diventata nettamente chiara quando Lugo aveva pubblicamente riconosciuto che avrebbe sostenuto i candidati della sinistra alle elezioni future “.

E ‘ovvio che i veri crimini del Presidente sono stati quelli di essersi alleato più strettamente con la sinistra del Paraguay, che in realtà significa con le masse lavoratrici e povere del paese, le quali, come in altri paesi latino-americani, scelgono il socialismo come forma di espressione politica.

Anche se l’ elite del Paraguay ha perso il controllo della presidenza con l’elezione di Lugo, essi hanno usato la loro morsa sul Senato per rovesciare le conquiste fatte dai poveri del Paraguay. Questo è simile alla situazione in Egitto: quando il vecchio regime della ricca élite ha perso il suo Presidente / dittatore, hanno usato il loro controllo della magistratura nel tentativo di rovesciare le conquiste della rivoluzione.

E ‘giusto incolpare l’amministrazione Obama per il recente colpo di Stato in Paraguay? Sì, ma serve una lezione introduttiva sulle relazioni Stati Uniti – Paesi Latino Americani per  capire il perché. La destra del Paraguay – una piccola ricca elite  – ha rapporti di vecchia data con gli Usa, che per decenni hanno sostenuto dittature nel paese – uno schema comune in molti paesi dell’America Latina.

Gli Stati Uniti promuovono gli interessi dei ricchi di questi paesi per lo più poveri e, a loro volta, questa elite al potere resta obbediente alla politica estera pro-aziendale degli Stati Uniti (Le vene aperte dell’America Latina è un ottimo libro che narra questa storia).

L’elite del Paraguay non è in grado di agire in modo coraggioso senza aver prima consultato gli Stati Uniti, poiché i paesi confinanti sono estremamente ostili ad un tale comportamento, in quanto temono un colpo di stato sostenuto dagli Usa nei loro paesi.

L’elite paraguaiana ha solo i militari per il supporto interno, che per decenni sono stati finanziati e addestrati dagli Stati Uniti. Il Presidente Lugo non ha troncato in toto i legami dei militari del suo paese con gli Usa. Infatti, secondo Wikipedia, “Il Dipartimento della Difesa USA (DOD) fornisce assistenza tecnica e formazione per aiutare a modernizzare e professionalizzare i militari [ del Paraguay]  …”

In breve, non è lontanamente possibile per l’elite del Paraguay agire senza garanzie dagli Stati Uniti di continuare a fornirgli il loro sostegno politico e finanziario; questa élite necessita ora di un flusso costante di armi e carri armati per difendersi dai poveri del Paese .

I paesi latino-americani che circondano il Paraguay hanno denunciato gli avvenimenti mentre si svolgevano e compiuto una visita di emergenza nel paese col tentativo di fermarli. Quale è stata la risposta dell’amministrazione Obama? Business Week spiega:

“Mentre il Senato del Paraguay conduceva il processo di imputazione, il Dipartimento di Stato ha fatto sapere di star monitorando la situazione da vicino”.

“Siamo consapevoli che il Senato del Paraguay ha votato per mettere sotto accusa il Presidente Lugo”, ha detto Darla Jordan, portavoce dell’ Ufficio degli Affari dell’Emisfero Occidentale del Dipartimento di Stato americano…

“Esortiamo tutti i paraguaiani ad agire pacificamente, con calma e con responsabilità, nello spirito dei principi democratici del Paraguay “.

Obama avrebbe potuto anche dire: “Noi sosteniamo il colpo di stato della destra contro il Presidente eletto del Paraguay.” Guardare avvenire un crimine contro la democrazia  – anche se “osservato da vicino” – e non riuscire a denunciarlo, rende complici di quanto accaduto. Le parole del Dipartimento di Stato, scelte con cura, hanno lo scopo di dare implicito supporto al nuovo regime illegale in Paraguay.

Obama ha agito come ha fatto perché Lugo si è spostato a sinistra, lontano dagli interessi corporativi e verso i poveri del Paraguay. Lugo si era anche schierato più strettamente con i governi regionali che avevano lavorato a favore dell’indipendenza economica dagli Stati Uniti. Forse, la cosa più importante è stata che, nel 2009, il presidente Lugo aveva vietato la costruzione, già programmata, di una base militare statunitense in Paraguay.

Quale è stata la risposta dei lavoratori e della povera gente del Paraguay per la loro nuova dittatura? Si sono ammassati al di fuori del Congresso e sono stati attaccati dalla polizia antisommossa con gli idranti. E’ improbabile che resteranno con le mani in mano durante questo episodio, dato che il presidente Lugo aveva fatto aumentare le loro speranze di avere una esistenza più umana.

Il presidente Lugo ha sfortunatamente dato ai suoi avversari un vantaggio accettando le sentenze che egli stesso ha definito un colpo di stato, lasciando di essere sostituito da un Presidente nominato dal Senato. Ma i lavoratori e i poveri del Paraguay agiranno con più audacia, in linea con i movimenti sociali in America Latina, che hanno assestato colpi pesanti contro il potere dell’ elite benestante.

Le subdole azioni del presidente Obama nei confronti del Paraguay ribadiscono da quale parte  del divario della ricchezza si trovi. Il suo primo colpo di stato in Honduras ha suscitato l’indignazione di tutto l’emisfero, questo confermerà ai latinoamericani che né ai repubblicani né ai democratici importa nulla della democrazia.

Annunci
 

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: